Irrequietezza democratica in Germania dopo il Covid?

Quando il Covid19 è arrivato, ci siamo ritrovati smarriti e privati delle nostre certezze da un momento all’altro un pò ovunque intorno al globo. Quest’epidemia, senza precedenti in tempi recenti, ha colpito il mondo intero in pochissimo tempo. Ha spiazzato quasi tutti, diventando una sfida per virologi ed epidemiologi, per chi lavora nel sistema sanitario, per Governanti e cittadini. Le

Continua a leggere

Capire l’America della divisione razziale con Philip Roth

Per capire che cosa sta succedendo negli Usa dopo l’assassinio di George Floyd, occorre rileggere “La macchia umana” di Philip Roth. Una premonizione su un Paese che non riesce a superare la macchia interiore del razzismo «Noi lasciamo una macchia, lasciamo una traccia, lasciamo la nostra impronta. Impurità, crudeltà, abuso, errore, escremento, seme: non c’è altro mezzo per essere qui».

Continua a leggere

Una lettera di Ezio Bosso ai cittadini europei

Pubblichiamo la lettera di Ezio Bosso in occasione delle elezioni del Parlamento europeo del 26 maggio 2019 Quanto è bella la parola Unione. Deriva da unus, essere uno. Significa divenire un unico corpo, condividendo le nostre singolarità e nutrendo attraverso l’altro la nostra esistenza. È una parola che racchiude la sacralità insita nell’essere umano, la sacralità del vivere ogni giorno

Continua a leggere

Il Brasile e i suoi virus

In Brasile la pandemia è fuori controllo e il presidente Bolsonaro tuona contro ogni ragionevole iniziativa sanitaria. Prepara un golpe? O i militari preparano un golpe contro di lui? Di sicuro, ancora una volta a rimetterci sarà la popolazione Maglietta rossa, microfono in mano, in piedi sul cofano di una camionetta militare, il presidente arringa la folla: siamo a Brasilia,

Continua a leggere

Perché la Germania non è stata travolta dal Covid 19?

Sottotitolo: The early bird stops the virus ovvero una reazione veloce ferma il virus. Molti in questi due mesi mi hanno chiesto cosa stia facendo la Germania di fronte al rischio di propagazione del Covid19. Altri, preoccupatissimi, mi mettevano in guardia perché temevano che 83 milioni di cittadini al Nord delle Alpi sarebbero stati travolti da uno tsunami di infezioni

Continua a leggere

L’Europa c’è: i fondi per l’emergenza e la ricostruzione

Da quando i ministri delle finanze europei si sono accordati su un pacchetto di aiuti fiscali per l’emergenza coronavirus è esplosa una sorta di isteria collettiva sul Mes. Tanto hanno detto alcune forze politiche (M5s, Lega, FdI) da indurre un timore oscuro sull’intervento di questa entità che viene presentata come maligna incarnazione del demonio. I politici che ne parlano in

Continua a leggere

Coronavirus: la proposta di nove governi europei

La lettera inviata dai governi di Italia, Belgio, Francia, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo, Slovenia e Spagna al Presidente del Consiglio europeo, per proporre un’azione comune nell’emergenza coronavirus è un fatto di rilievo eccezionale. Di seguito eccone i passaggi cruciali. La pandemia del Coronavirus è uno shock senza precedenti e richiede misure eccezionali per contenere la diffusione del contagio all’interno dei

Continua a leggere

Chi paga la crisi in Europa? Eurobond, Mes o Bei?

Pubblichiamo un articolo di Angelo Baglioni e Massimo Bordignon tratto dal sito www.lavoce.info In Europa si continua a rimpallare una decisione sulla risposta comune alla crisi creata dal coronavirus. Ma quali sono le diverse opzioni? Dai corona-bond al prestito del Mes fino a un intervento della Bei i vantaggi e svantaggi delle diverse soluzioni. L’EUROPA RIMANDA Le conclusioni del vertice

Continua a leggere
1 2 3 16