Pochi voti: crisi della democrazia e della politica? (di Claudio Lombardi)

Con i ballottaggi si concludono le elezioni dei consigli comunali e dei sindaci di Roma e di tante altre città. Scarsissima la partecipazione al voto. La democrazia non funziona più? Le assemblee elettive non hanno più senso? Domande legittime e ovvie in un Paese che faceva della partecipazione al voto un suo carattere identitario. Troppo si è detto della crisi

Continua a leggere

1983-2013: la presa in giro delle riforme istituzionali (di Claudio Lombardi)

Presi dalla novità e dall’urgenza di uscire dallo stallo nonché dalle emergenze dell’economia e della finanza pubblica avevamo un po’ trascurato-sottovalutato la parte del discorso programmatico di Letta dedicata alle riforme istituzionali. Ecco, però, che la mozione approvata in Parlamento pochi giorni fa la riporta al centro dell’attenzione. La sostanza della mozione è nel seguente periodo: “per avviare una stagione

Continua a leggere

I miei dubbi sulla revisione costituzionale (di Walter Tocci)

Sono trent’anni che parliamo di riforme istituzionali. È cambiato il mondo ma l’agenda è rimasta sempre la stessa. L’elenco delle cose da fare si è sfilacciato e rimpicciolito, ma campeggia in tutti i programmi di governo. Certo, non c’è più l’entusiasmo iniziale delle tante Bicamerali. In compenso si è tramutato in ossessione. Il dato saliente del trentennio è il fallimento

Continua a leggere

Combattere il berlusconismo per cambiare l’Italia (di Claudio Lombardi)

La pubblicazione della sentenza con la quale Berlusconi è stato condannato per frode fiscale costituisce una pietra miliare nella pur lunga storia dei processi a suo carico. Quella che è stata scoperta e spiegata nei suoi meccanismi è la cassaforte (o una delle casseforti) dell’impero Mediaset, quella dalla quale sono arrivati i soldi per i finanziamenti illeciti ai partiti e

Continua a leggere

Le due strade dell’Italia e l’urgenza di una guida politica (di Claudio Lombardi)

Due strade contrapposte si aprono di fronte al governo e di fronte al Paese. La prima è quella dell’Europa nella quale stanno maturando le condizioni per una svolta che metta fine alla sciagurata politica del rigore nei conti pubblici. Hollande ha parlato e il suo discorso indica una strategia e una politica persino utopiche rispetto alla situazione attuale. Tuttavia ha

Continua a leggere

Berlusconi deve uscire dalla politica (di Claudio Lombardi)

Berlusconi ha superato il limite e deve andar via dalla politica. Non c’è altra possibilità. Le sue vicende private non devono più ostacolare il governo dell’Italia. Sei anni di carcere e interdizione perpetua dai pubblici uffici” è la richiesta di condanna di Ilda Boccassini per Berlusconi accusato di concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile. Quattro anni di carcere e 5

Continua a leggere
1 19 20 21 22 23 25