La partecipazione politica ai tempi del coronavirus

La pandemia ha modificato traumaticamente il nostro stile di vita e di milioni di persone in tutto il mondo. All’improvviso ci siamo ritrovati “isolati” e “limitati” nelle nostre azioni quotidiane. Ciò ha avuto ampie ripercussioni sociali a partire dal modo di comunicare e di relazionarci con gli altri. Si sono sviluppate innovative forme di comunicazione e, soprattutto, nuove modalità per

Continua a leggere

Pandemia: l’esempio che viene dalla destra

Una pandemia è un evento oggettivo facilmente riscontrabile prendendo atto degli ammalati e dei morti. È comprensibile che tra medici, ricercatori e scienziati ci siano opinioni diverse sulle cause e sulle cure. Solo chi ha una visione magica e monolitica della scienza può immaginare che esista UNA verità ufficiale. La scienza è fatta di prove, esperimenti, ipotesi. È soprattutto ricerca

Continua a leggere

Abbecedario post pandemia: le parole che ci servono

Interessante esperimento ideato e condotto da Emma Tagliacollo e Rossella Aprea su www.lib21.org. Pubblichiamo l’articolo che lo presenta e che ne riassume i contenuti. Le parole sono il tema di questi giorni di isolamento e di riflessione. Parole vomitate, dette a raffica, ripetute, confuse, disorientanti, ambigue, contraddittorie, arroganti, incoerenti, rinnegate, false, vuote. E parole interrotte, frammentate, distanziate, brevi, intense, autentiche, dure come

Continua a leggere

Irrequietezza democratica in Germania dopo il Covid?

Quando il Covid19 è arrivato, ci siamo ritrovati smarriti e privati delle nostre certezze da un momento all’altro un pò ovunque intorno al globo. Quest’epidemia, senza precedenti in tempi recenti, ha colpito il mondo intero in pochissimo tempo. Ha spiazzato quasi tutti, diventando una sfida per virologi ed epidemiologi, per chi lavora nel sistema sanitario, per Governanti e cittadini. Le

Continua a leggere

App Immuni: i pro e i contro

In questi ultimi difficili mesi gli italiani hanno mostrato solidarietà attraverso numerose azioni concrete e gesti simbolici e le parole del Presidente della Repubblica il 2 giugno hanno dato il massimo riconoscimento a questo comportamento esortando a non disperdere questo spirito di collaborazione. E allora come comportarsi con l’app Immuni? Perché tanti dubbi? Per iniziare occorre fare un passo indietro

Continua a leggere

La festa della Repubblica e la prova del Covid

Il 2 giugno del 1946 si svolgeva il referendum per la scelta della forma di stato dopo il disastro della seconda guerra mondiale. Il corpo elettorale, con suffragio universale cioè senza nessuna limitazione di sesso (votarono per la prima volta le donne) e di reddito, scelse la Repubblica. Contemporaneamente fu eletta l’Assemblea Costituente con il compito di redigere la nuova

Continua a leggere

Meglio parlare di movida che il resto è peggio

I temi del giorno sono tanti e tutti piuttosto impegnativi. Prendiamo quello più popolare e facile: la movida ovvero lo stare insieme agli amici in luoghi pubblici bevendo, mangiando o, semplicemente, chiacchierando. Dopo più di due mesi di isolamento, alla fine di un maggio che sembra già estate, è normale che saltino un po’ di precauzioni. Dire che alcune prudenze

Continua a leggere

Parla il prof. Silvestri: Covid 19 tornare alla normalità

Pubblichiamo un post tratto da facebook del prof. Guido Silvestri (Emory University – Atlanta) PREMESSA Questo lungo post sul “ritorno alla normalità”, a cui aderiscono diversi amici e colleghi (vedi firme in fondo), è il messaggio di commiato per le nostre “Pillole di ottimismo”. Una rubrica che ha avuto molto successo, e che è giusto finisca insieme a questa prima

Continua a leggere

Diario Lombardo della Pandemia. Per Fontana è andata bene

Milano, Lombardia, Domenica17 maggio 2020. Abbiamo fatto l’analisi della sconfitta e siamo arrivati alla conclusione che abbiamo vinto. Questa è la posizione del presidente della Lombardia Attilio Fontana. Ho già scritto un pezzo per Civicolab (http://www.civicolab.it/diario-lombardo-della-pandemia-la-parola-ai-numeri/) in cui spiegavo che l’emergenza è stata gestita particolarmente tardi e male dalla Lombardia. Esistono certo fattori quali l’esser stati colpiti per primi dalla

Continua a leggere
1 2 3 6