Per una sanità migliore. Appunti di Lisa Canitano

spesa sanitariaC’è un problema di governance in sanità? Sì c’è, sennò come si spiega che rimborsiamo tutto a tutti senza nessun criterio, che i tetti sono aspecifici e che qualunque imbonitore da fiera presenti un nuovo servizio da accreditare le Regioni imboccano e pagano?

Ho visto con i miei occhi i parenti dei malati di fibrosi cistica pregare la regione di non accreditare un altro centro privato, visto che ci sono già pochi fondi per quello pubblico che fa uno sforzo grandissimo per lavorare (e lavora bene). Ma la regione dice “è il loro lavoro….come possiamo fermarli….”. Certo, ma potremmo non pagarli, e invece paghiamo a piè di lista tutto quello che viene fatto, abbindolati dalle sirene di un efficientismo che il più delle volte nasconde malaffare e ladrocinio.

privati nella sanitàSiamo proprio Pinocchio, per non dire di peggio. Per fare un raschiamento dovrebbe bastare un Day hospital, ma gli accreditati ricoverano la sera prima per frodare sul rimborso regionale. Non usano apposta i loro ricettari regionali per far finta di spendere poco, e mandano povere donne, spesso anche malate, a farsi prescrivere fiumi di analisi inutili dal medico del SSN.

Ma certo….noi del pubblico vogliamo limitare le analisi inutili perché siamo comunisti, vogliamo lo Stato stalinista che dice quello che bisogna fare……perché siamo dei cattivi medici, e non vogliamo decidere da soli. Come sono belli, invece, quei dottori che dicono “facciamo tutto, la ricoveriamo, non si preoccupi”. L’ultima…ieri, paziente rumena, obesa, ansiosa, priva di qualunque malattia….ricoverata 15 giorni in ospedale per accertamenti. Accertamenti? Certo, tanto paga la regione, dov’è il problema ?

cittadino controllaCari/e, amatissimi/e pazienti che spesso, troppo spesso, vi fate sedurre dalle sirene degli esami “che vanno fatti subito”, ma con molti euro da pagare nella splendida casa di cura privata, dove poi vi operano senza trovare nulla, “ma è stato meglio così, giusto?”
Dagli esami fatti ogni 12 mesi senza un vero perché, tanto siete esenti dal ticket, o, viceversa, dall’amniocentesi completa, completissima, per la quale chiedete il quinto dello stipendio….

Perché voi, giustamente, non siete in grado di capire quando un esame è veramente urgente e dovreste pretenderlo urlando e quando, invece, è del tutto inutile, e potreste farlo fra un anno, o fra due, o magari anche mai. Ma siccome avete paura, la prima cosa che fate è mettere la mano in tasca e pagare.
Per non parlare di quando andando a fare un piccolo esame vi ritrovate a fare la Risonanza magnetica ogni sei mesi per tutta la vita perché tutti, alla fine, vi scrivono “necessari controlli seriati…” ma necessari per chi ?

Però ci sono cose che si possono leggere, parole da dire e da ascoltare….coraggio !! non vi lasciate stregare dalle sirene tentatrici delle assicurazioni che faranno finalmente fare tutto a tutti….a basso prezzo, di cattiva qualità e tutti dentro il tritatutto di una sanità parcellizzata e inutile, e, ahimè, spesso dannosa.

Lisa Canitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *