La rabbia delle periferie e la cultura: intervista ad Augusto Pieroni

D: Le periferie si ribellano e protestano: è un’esplosione di rabbia che sembra l’opposto di una consapevolezza civica; quasi emergesse una cultura sotterranea sottovalutata. È così? R: Dentro una protesta la cultura ufficiale non c’è. Sicuramente la gente esprime una cultura, ma quale? Purtroppo negli anni ho notato quanto questa si sia imbastardita per causa di una cultura di regime

Continua a leggere