Il senso delle sardine per la libertà

Ha cominciato lui. L’8 dicembre del 2018 Salvini, segretario della Lega, vice presidente del Consiglio e ministro dell’interno di fronte a migliaia di militanti leghisti pronunciò la fatidica frase : “chiedo il mandato di andare a trattare con l’Ue non come ministro, ma a nome di 60 milioni di italiani”. Otto mesi dopo in un comizio concluse il discorso: “chiedo

Continua a leggere

Dissesto idrogeologico: non solo questione di soldi

Prendiamo spunto da uno dei tanti articoli che cercano di capire perché le opere contro il dissesto idrogeologico restano spesso incompiute o hanno ritardi clamorosi. Andrea Fioravanti su www.linkiesta.it torna su un’analisi della Corte dei Conti pubblicata alla fine di ottobre. In questo documento si afferma che «le risorse effettivamente erogate alle Regioni a partire dal 2017 rappresentano solo il

Continua a leggere

Ilva e Venezia: è l’Italia che affonda

Chi avesse ancora dubbi sull’eccezionalità e drammaticità del “caso Italia” in Europa può anche non limitarsi ai freddi numeri della crescita del Pil, dell’occupazione, della produttività, della consistenza del debito pubblico che fotografano con l’oggettività dei dati un declino in atto ormai da diversi anni. In questi giorni ha avuto due conferme che parlano di vita reale e che raccontano

Continua a leggere

La tragicommedia dell’Ilva

Dal 2012 va in onda una tragedia accompagnata da una commedia. Protagonista è l’Ilva di Taranto considerata anni orsono, come ricorda oggi sul Messaggero Romano Prodi,  l’impianto siderurgico più efficiente di tutta l’Europa occidentale Chi lo diceva? Il signor Mittal che, all’epoca, non poteva immaginare che un giorno il suo gruppo sarebbe stato a un passo dall’acquisto di Ilva. La

Continua a leggere

Il valore della stabilità e i leader a caccia di voti

Esiste un famoso motto di antiche ascendenze classiche: Dio confonde chi vuol perdere. Frutto di profonda saggezza si può star certi che lo si riscontra facilmente nella realtà e che quasi sempre chi ne è protagonista non vuole ammetterlo. Tra questi c’è sempre qualche leader politico che, a caccia di visibilità e consensi, perde di vista l’essenziale per concentrarsi sul

Continua a leggere

Altro che plebisciti e capi, pensiamo al futuro

Andrea Riccardi e Francesco Giavazzi in due recenti articoli sul Corriere della Sera affrontano questioni cruciali sulle quali è bene soffermarsi: chi decide, come si decide e per quali fini lo si fa. Fanno il punto sul presente per parlare di futuro. Riccardi  si sofferma su due delle parole della politica che ricorrono più spesso: «popolo» e «poltrone». Il popolo

Continua a leggere

Sullo sfondo della crisi e delle elezioni in arrivo

“Se si permette a oltre 140.000 laureati di lasciare il Paese, il sovranismo diventa masochismo e la decantata sovranità diventa sovranità limitata (….) tra poco resteranno in Italia solo pensionati, badanti e lavoratori attivi tra i quaranta e i sessant’anni, con un peso enorme sulle spalle: mantenere in piedi gli ottimi livelli di assistenza senza avere però un futuro migliore

Continua a leggere
1 2 3 45