Nudging, una spinta gentile ai cittadini

Nudging, un termine sconosciuto ai più, ma che comincia a comparire di frequente nella comunicazione rivolta ai cittadini. Per parlarne ricorriamo ad ampie citazioni di un articolo a firma di Cristina Cucciniello apparso sul sito di Repubblica (http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza). “Nudging significa “convincere”: i contribuenti a pagare le tasse dovute senza bisogno di blitz scenografici nei luoghi di vacanza, gli automobilisti a

Continua a leggere

Tra politica e società mettiamoci la partecipazione (di Vanni Salvemini)

Disallineamento e volatilità sono realtà ben note soprattutto nel panorama politico italiano. Sono alimentate dall’atteggiamento di impotenza dei politici, che scelgono i dettagli ma non sono più gli artefici delle prese di decisione fondamentali, ormai portate avanti altrove. Quello che si sta vivendo in Italia è che davanti a questo declassamento del potere decisionale, la politica risponde con una vera

Continua a leggere

Il potere di tutti: bisogna seminare anche nel deserto (di Rossella Aprea)

Il Paese sta lentamente, ma inesorabilmente scivolando nelle sabbie mobili della burocrazia, della corruzione, dell’illegalità, della crisi economica, ma noi cittadini dove siamo? Le risposte dei più sono passive, ma il Paese e la democrazia vivono attraverso ciascuno di noi. Ecco la forza nuova di Aldo Capitini: tornare a comprendere il valore della responsabilità di tutti nei confronti del bene comune,

Continua a leggere

La nuova questione sociale che minaccia il futuro

Tre domande a Lapo Berti economista e animatore del sito www.lib21.org sulla nuova questione sociale che lascia milioni di giovani senza lavoro e senza stabilità e che minaccia la stessa convivenza civile Cosa vuol dire parlare di una questione sociale? Quando e perché comparve questa definizione? Nella prima metà dell’Ottocento, quando gli effetti sociali della prima ondata d’industrializzazione cominciarono a

Continua a leggere

La disuguaglianza: il problema della nostra epoca (di Lapo Berti)

Se ci chiedessimo qual è il problema che più ha colpito e sensibilizzato l’opinione pubblica mondiale dentro gli avvitamenti della crisi, è probabile che la maggior parte di noi risponderebbero: la disuguaglianza. In nessun periodo della storia moderna si è assistito a una così grande, e intollerabile, divaricazione fra ricchi e poveri. I trent’anni di governi dominati dall’influenza di un

Continua a leggere

Rosarno: negazione dei diritti e violenza (di claudio lombardi)

I fatti di Rosarno con gli atti di violenza compiuti dai lavoratori stranieri e quelli ancor più gravi degli abitanti della cittadina calabrese impongono di ragionare. Il primo impulso è di solidarietà con i lavoratori immigrati – irregolari o regolari non fa nessuna differenza – trattati in maniera disumana e ferocemente sfruttati da chi gestisce e utilizza il loro lavoro.

Continua a leggere