I guadagni dei parlamentari a confronto

Ecco un estratto dell’ampia scheda sui costi dei parlamentari pubblicata sul sito di Repubblica. Dai dati si capisce che i parlamentari italiani hanno indennità più alte al lordo (il netto dipende dall’imposizione fiscale) dei loro colleghi europei, ma dispongono di minori risorse per le spese relative allo svolgimento del loro mandato tra cui molto i collaboratori. I vitalizi, invece, non

Continua a leggere

La riforma strisciante del welfare (di Anna Lisa Mandorino)

Fra qualche giorno Cittadinanzattiva, attraverso l’analisi delle segnalazioni che giungono al Pit, il suo servizio di assistenza e informazione per i cittadini, pubblicherà il consueto rapporto annuale sullo stato della sanità in Italia, dandogli il titolo, emblematico e parlante, di “Meno sanità per tutti”. Tutta l’azione politica degli ultimi anni, caratterizzata dalla riduzione della spesa, ma basata sul “non-criterio” di

Continua a leggere

Una proposta per avvicinare i partiti ai cittadini (di Antonio Gaudioso)

Chi legge il titolo di questo articolo potrà pensare ad una sorta di “missione impossibile” ed effettivamente riavvicinare i partiti ai cittadini non è semplicissimo; ma crediamo, come cittadini attivi, che sia necessario dare il nostro contributo per far sì che, una volta tanto, i dibattiti nel mondo della politica siano fondati su elementi di fatto, siano pragmatici, non siano

Continua a leggere

Disastro della sanità del Lazio: tagliare una classe dirigente (di Claudio Lombardi)

La sanità pubblica costa. Da anni se ne parla quasi solo per denunciare casi di malasanità, sprechi, scandali e per indovinare i tagli di spesa più efficaci. Poco si dice del fatto che ancora un cittadino può ricorrere all’assistenza pubblica senza che nessun gli chieda i dati della sua carta di credito o della sua assicurazione sanitaria privata. Valutazioni internazionali

Continua a leggere

L’Economist dossier Italia: le istituzioni

Un anno fa, a giugno del 2011, l’Economist pubblicò un dossier sulla situazione italiana che fece scalpore per il giudizio su Berlusconi identificato come “l’uomo che ha fottuto un intero paese”. In realtà l’analisi era molto più ricca e approfondita. Qui se ne ripropone una sintesi, divisa in quattro parti, utile a comprendere un punto di vista esterno e non

Continua a leggere

La disperazione dei giovani calabresi. Lettera aperta a Mario Monti (di Francesca Lagatta)

Egregio Presidente del Consiglio Mario Monti, sono una giovane donna calabrese di 26 anni, a volte orgogliosa della sua terra, a volte costretta a vergognarsene. Non è la prima volta che Le scrivo, ma le mail che Le ho inviato non hanno mai avuto risposta. Ragion per cui Le scrivo una lettera aperta e pubblica sperando di agitare le coscienze

Continua a leggere

Alla faccia degli italiani: ancora il finanziamento dei partiti (di Martina Marra)

Alla faccia degli italiani. Perché è bene non dimenticarsi che nel 1993 gli elettori avevano detto chiaramente «basta» con un referendum al finanziamento pubblico. Giusta o sbagliata che fosse,la decisione era stata quella. Messi in crisi,i partiti avevano cercato di correre ai ripari. Con un sistema identico a quello utilizzato per far sopravvivere il ministero dell’Agricoltura, cancellato anch’esso dal referendum:

Continua a leggere

Iniziamo a rimettere le cose a posto (di Claudio Lombardi)

Mettiamo da parte la crisi finanziaria internazionale. Spesso viene presentata come un evento naturale contro il quale non c’è nulla da fare se non inondare di denaro i mercati stando ben attenti a metterlo nelle mani di quegli stessi operatori che lo dovrebbero utilizzare per sostenere le economie e che, invece, spesso, lo usano per giocare alla speculazione. Si chiamano

Continua a leggere

Manovra: vizi privati e pubbliche virtù (di Liliana Ciccarelli)

Quattro le virtù cardinali, tre quelle teologali e dieci le virtù comunali! Lo prevede la manovra del “vangelo secondo Tremonti”. Per salvarsi dai rigidi vincoli di bilancio previsti dalla manovra economica i Comuni dovranno essere virtuosi rispettando i 10 parametri introdotti dalla nuova normativa fondati essenzialmente sull’incidenza della spesa in conto capitale, sull’autonomia finanziaria e sul ricorso o meno ad

Continua a leggere
1 2