Riapre la scuola: i limiti di un sistema che non funziona

Sembra proprio che, dopo sei mesi di chiusura, la scuola torni a funzionare. Tutti sanno che, nel periodo di sospensione delle lezioni, la didattica a distanza non è nemmeno stata un surrogato di quella ordinaria. Così come per il cosiddetto smart working dei dipendenti pubblici, l’insegnamento a distanza non si improvvisa da un giorno all’altro, con mezzi di fortuna (chi

Continua a leggere

Covid 19: contagi e superficialità

Basta prendere un po’ le distanze dalle polemiche quotidiane che durano da mesi sulla pandemia da coronavirus per restarne turbati. Già abbiamo dimenticati i morti, le terapie intensive piene, i malati lasciati a spegnersi a casa senza cure? Già abbiamo dimenticato la paura che tutti hanno provato? Mettiamo da parte le menti distorte che considerano il covid 19 nient’altro che

Continua a leggere

Pandemia: l’esempio che viene dalla destra

Una pandemia è un evento oggettivo facilmente riscontrabile prendendo atto degli ammalati e dei morti. È comprensibile che tra medici, ricercatori e scienziati ci siano opinioni diverse sulle cause e sulle cure. Solo chi ha una visione magica e monolitica della scienza può immaginare che esista UNA verità ufficiale. La scienza è fatta di prove, esperimenti, ipotesi. È soprattutto ricerca

Continua a leggere

App Immuni: i pro e i contro

In questi ultimi difficili mesi gli italiani hanno mostrato solidarietà attraverso numerose azioni concrete e gesti simbolici e le parole del Presidente della Repubblica il 2 giugno hanno dato il massimo riconoscimento a questo comportamento esortando a non disperdere questo spirito di collaborazione. E allora come comportarsi con l’app Immuni? Perché tanti dubbi? Per iniziare occorre fare un passo indietro

Continua a leggere

La festa della Repubblica e la prova del Covid

Il 2 giugno del 1946 si svolgeva il referendum per la scelta della forma di stato dopo il disastro della seconda guerra mondiale. Il corpo elettorale, con suffragio universale cioè senza nessuna limitazione di sesso (votarono per la prima volta le donne) e di reddito, scelse la Repubblica. Contemporaneamente fu eletta l’Assemblea Costituente con il compito di redigere la nuova

Continua a leggere

La vergogna del Pio Albergo Trivulzio

Da Mario Chiesa al Coronavirus: perché nelle peggiori storie d’Italia c’è sempre il “Pio Albergo Trivulzio”? Perché è sempre sui più deboli che si fanno affari sporchi e errori di gestione? Possibile che in Casa Italia il valore della vita sia così basso. Riavvolgiamo il filo della storia per capire A Casa Italia nulla si crea e nulla si distrugge.

Continua a leggere

Dati e digitale ai tempi del Covid 19

La stucchevole propaganda sulla grande bellezza dell’era digitale si è sgonfiata come una gomma bucata alla prima vera prova sul campo. L’emergenza del Covid 19 ha dato quattro schiaffi agli esegeti e ai supereroi delle tecniche algoritmiche. Le sequenze numeriche incomprensibili ai comuni mortali assomigliano alla letteratura del mistero o alla fantascienza, e da questo traggono un’apparente oggettività. Sotto una

Continua a leggere

Mes o coronabond sempre debito è

Pubblichiamo un articolo di Tommaso Monacelli tratto da www.lavoce.info “È vivo il dibattito che contrappone il Mes ai coronabond, in realtà strumenti di indebitamento identici. La vera distinzione è tra emissione unilaterale e simultanea di nuovo debito. Con i coronabond l’Italia si illude di spuntare una tripla concessione. Impazza in Italia, forse come in nessun altro paese, la contrarietà al

Continua a leggere
1 2