Roma città aperta all’illegalità?

Le orde di teppisti all’assalto del centro storico e lasciati praticamente indisturbati c’entrano molto con la relazione della Corte dei Conti che denuncia l’illegalità diffusa a Roma; c’entrano con la scoperta di un patrimonio comunale fatto di terreni, case, negozi finito per anni e anni nelle mani di gente il cui unico titolo era avere la conoscenza giusta,, pagare una

Continua a leggere

Il caso Roma: come non si amministra la cosa pubblica

Non si parla solo del presente, ma anche del passato che, però, ne costituisce l’inevitabile e forse inesorabile base. Roma può essere un caso esemplare di come non si deve governare, un condensato di tutti quei vizi italiani che sgretolano la macchina amministrativa, che distruggono risorse e con queste la fiducia dei cittadini, che affermano di fatto la cultura dell’illegalità

Continua a leggere

Caso Shalabayeva: uno stato a disposizione

Ha ragione Massimo Giannini che scrive su Repubblica : “Solo in Italia può succedere che cittadini stranieri, ma domiciliati qui, possano essere “sequestrati” in gran segreto dalle autorità di sicurezza e rispediti nel Paese di provenienza, dove si pratica abitualmente la tortura”. Adesso l’ordine di espulsione è stato revocato perché ci si è accorti che i suoi presupposti erano falsi.

Continua a leggere