La democrazia digitale del M5S

L’intervento di Davide Casaleggio sulla democrazia digitale pubblicato dal Washington Post ha coinciso con lo scandalo del furto dei dati di 50 milioni di utenti di Facebook da parte di Cambridge Analytica (finalizzato al loro utilizzo nelle presidenziali americane). Sicuramente si tratta di due usi diversi dello stesso strumento eppure c’è un’oggettiva convergenza su alcuni punti. La formazione dell’opinione attraverso

Continua a leggere

La deriva nazionalista del M5S (di Nicola Vallinoto)

Esattamente un mese dopo le elezioni continentali del 25 maggio il M5S sancisce ufficialmente l’alleanza con l’UKIP di Farage a livello europeo con la costituzione del gruppo Europa per la Libertà e la Democrazia Diretta (ELDD) di cui fanno parte anche gli europarlamentari del Party of Free Citizens, Latvian Farmers’ Union, Order and Justice, Sweden Democrats e un deputato indipendente

Continua a leggere

L’illusione del M5S

23mila militanti internauti del M5S sotto lo stretto e imperscrutabile controllo della Casaleggio associati (la faccia tosta di spacciare questa come una democrazia via web è immensa) hanno scelto di allearsi con la destra britannica di Farage, nuclearista, nazionalista antitutto ciò che sa di sinistra per dare l’assalto all’Unione europea. Per anni Grillo si è esibito come un difensore dell’ambiente,

Continua a leggere

I capi e il popolo

Dunque lo pseudo movimento dei “Forconi” nel più perfetto stile insurrezionale della destra estrema si prepara a bloccare l’Italia. Da Forza Nuova a Casa Pound e persino agli ultras degli stadi, i gruppi fascisti, neonazisti o soltanto teppisti si preparano a scendere in piazza con i “forconi”. “Demolire il sistema, tutti a casa” le parole d’ordine. Un  linguaggio che invoca

Continua a leggere

Il Movimento 5 Stelle alla grande prova (di Claudio Lombardi)

Il fatto del giorno è la paura che il M5S “faccia il botto” ossia che prenda tanti voti da sconvolgere gli equilibri parlamentari e da impedire di formare un governo in grado di governare per tutta la legislatura. Certo, se capitasse proprio questo le responsabilità sarebbero anche di altri perché non si può imputare ad un movimento in gestazione da

Continua a leggere