Investire sulla scuola o condannarsi all’ignoranza

Nel dibattito pubblico italiano quanto spazio è dato ai problemi reali del Paese? Poco. Per fortuna ci sono commentatori che non si fanno distrarre e cercano di occuparsene. Due articoli comparsi di recente (Giovanni Bitetto su https://thevision.com e Francesco Cancellato su www.linkiesta.it) richiamano la nostra attenzione sull’istruzione. Un tema serio e strategico per il futuro degli italiani. Ne siamo consapevoli?

Continua a leggere

Investire in istruzione: cominciamo dalla sicurezza (di Adriana Bizzarri)

La sicurezza nelle scuole. Sembra un tema minore in tempi di scandali, di malaffare, di crisi dei modelli di sviluppo e dei sistemi di governo delle società occidentali e dell’Europa in particolare. Sembra, perché, forse, c’è una vecchia abitudine a considerare la scuola come un momento inevitabile nei percorsi di vita delle persone destinato, però, a diventare presto un ricordo.

Continua a leggere

La scuola dove gli studenti dipingono le aule: intervista alla Preside del “Tacito”

Abbiamo già parlato della singolare esperienza del Tacito a Roma dove gli studenti, nel corso di una settimana di occupazione dell’istituto, hanno deciso di dipingere alcune aule con il contributo economico sia dell’istituto scolastico che dei cittadini. Azione esemplare senza dubbio che si aggiunge ai tanti casi nei quali altri studenti e le stesse famiglie sono stati costretti ad intervenire

Continua a leggere

Preghiera per la scuola pubblica che muore (di Aldo Cerulli)

Padri, uomini d’ordine e formatori d’opinione, voi che applaudite al 5 in condotta e gridate al bullo e al vandalo a ogni occasione, sempre più indignati dei comportamenti della nostra gioventù, voi che confezionate servizi giornalistici e televisivi con l’esperto, il prete e lo psicologo, anche se talvolta voi stessi non sapete che pesci pigliare, quando capita a voi di

Continua a leggere