Sergio Mattarella

Osservo Sergio Mattarella e capisco bene perché alcuni partiti, quei partiti, vogliano introdurre l’elezione diretta del Presidente della Repubblica. O quantomeno ottenere la maggioranza prima della scadenza del suo mandato. Sergio Mattarella è l’ultimo argine, l’ultimo baluardo a difesa di ciò che di serio, di sacro, di dignitoso e rispettabile resista ancora nelle Istituzioni di questo Paese. Fin quando a

Continua a leggere

Buon lavoro Presidente

Bisogna farne tanti di auguri al nuovo Presidente della Repubblica. La proposta di Sergio Mattarella è nata in una situazione difficile, con lo stesso Parlamento che già due anni fa fu incapace di nominare il successore di Giorgio Napolitano; con le stesse forze politiche divise fra loro e al loro interno alla ricerca di nuovi equilibri dopo gli sconvolgimenti di

Continua a leggere

Cronistoria di un disastro (di Adriano Sofri)

Pubblichiamo ampi stralci di un articolo apparso su Repubblica del 25 aprile 2013 Vinte nettamente le primarie, Bersani ha fatto una campagna attendista. Era convinto che il successo fosse già nel sacco. Ci teneva come all’occasione culminante della sua vicenda militante, e si proponeva di usare la vittoria per rinnovare fortemente la composizione del Pd e per cimentarsi con un

Continua a leggere

Riaprite il dialogo con i cittadini. Intervista a Stefano Rodotà

Pubblichiamo un’intervista rilasciata da Stefano Rodotà al Manifesto che va oltre la polemica sull’elezione del Presidente della Repubblica e pone questioni essenziali per il governo dell’Italia. «In questi giorni ho cercato di fare con discrezione, ma con decisione, quello che si doveva fare. A quelli che dicevano ‘Rodotà non si pronuncia?’, dico che le cose non si fanno in trenta

Continua a leggere

Sconfitta della politica. Ora ricostruzione e rifondazione (di Claudio Lombardi)

La rielezione di Giorgio Napolitano per le modalità con cui è avvenuta segna la più pesante sconfitta della politica della storia repubblicana. Nessun colpo di stato, nessun attentato alla democrazia; per fortuna tutto si è svolto nell’assoluto rispetto delle procedure e delle regole costituzionali che valgono chiunque sia l’eletto. Chi oggi grida al golpe perché non è stato eletto Stefano

Continua a leggere

Elezione del Capo dello Stato: svolta del Pd? O dei 5 stelle? (di Angela Masi)

Le elezioni del Presidente della Repubblica, stanno rappresentando in queste ore il banco di prova per tutte le forze politiche parlamentari, Movimento 5 stelle e Pd in primis. Da elettrice del Movimento 5 stelle sapevo che era stata la speranza di cambiamento a spingere gli italiani a dare fiducia a questo nuovo attore della scena politica. Però, considerando i 50

Continua a leggere

Il flop dell’accordo Pd-Pdl e la svolta che è urgente (di Claudio Lombardi)

Da anni si dice che in Italia manca un vero partito (o formazione politica o polo) di destra non considerando tale un partito interamente dedicato agli affari del suo leader e delle cricche che gli stanno attorno. Adesso possiamo dire che, grazie ai dirigenti del Pd e alla condanna alla frammentazione che pesa sulla sinistra, manca anche qualcosa di analogo

Continua a leggere

A cosa legare l’elezione del Presidente della Repubblica (di Claudio Lombardi)

Domani iniziano le votazioni per eleggere il Presidente della Repubblica. I protagonisti sono tre: Pd-Sel, Pdl-Lega, M5S. Scelta civica di Monti non è decisiva soprattutto ai fini del senso di questa elezione. Il fatto nuovo è il primo vero atto politico del M5S in nome del quale Beppe Grillo ha rivolto una proposta al PD che parte dall’elezione del Presidente,

Continua a leggere
1 2