Ilva e Alitalia: il carciofo del Bad Country

Pubblichiamo un articolo di Mario Seminerio tratto dal sito www.phastidio.net Cosa potrebbero avere in comune Ilva ed Alitalia, per i contribuenti italiani? Risposta banale: che sono altoforni di denaro pubblico e di una classe politica incapace di mettere degli stop loss alle perdite per i contribuenti. Ma oltre a ciò, emergono similitudini anche nella reiterazione dei modi per produrre perdite:

Continua a leggere

Perché Arcelor Mittal vuole lasciare l’Ilva

Il settore dell’acciaio attraversa una fase difficile. Perciò si sono indebolite le ragioni che hanno spinto ArcelorMittal a partecipare alla gara per l’acquisizione dell’ex Ilva. La revoca dello scudo legale ha dato un buon pretesto per uscirne. SCUDO PENALE E RECESSO Il 16 giugno 2019 ArcelorMittal Italia spa (la nuova società costituita per gestire l’ex Ilva) aveva dichiarato: “se il

Continua a leggere

La tragicommedia dell’Ilva

Dal 2012 va in onda una tragedia accompagnata da una commedia. Protagonista è l’Ilva di Taranto considerata anni orsono, come ricorda oggi sul Messaggero Romano Prodi,  l’impianto siderurgico più efficiente di tutta l’Europa occidentale Chi lo diceva? Il signor Mittal che, all’epoca, non poteva immaginare che un giorno il suo gruppo sarebbe stato a un passo dall’acquisto di Ilva. La

Continua a leggere

Quattro passi nel delirio agostano nazionalista-socialista

Il mese di agosto è, per tradizione, quello in cui le forze politiche sparano più idiozie del solito, oltre che quello in cui i giornali devono saturare la foliazione di luoghi ancor più comuni del solito. Quest’anno la situazione è simile ma differente. Perché abbiamo un esecutivo che danza sull’orlo di un vulcano attivo, perché si è già innescata una

Continua a leggere

Ilva, ritardi colpevoli sulla pelle dei cittadini (di Claudio Lombardi)

Anche chi non capisce granchè di politiche industriali, di storia dell’economia e di impatti ambientali capisce che nella vicenda dell’Ilva di Taranto si incontrano alcuni degli snodi fondamentali che hanno segnato il progresso dell’umanità. Non scopriamo adesso che ogni tipo di produzione ha modificato gli equilibri ambientali. Alcune pratiche antiche giunte fino a noi (in misura molto limitata per fortuna),

Continua a leggere