Jobs act. Il lavoro senza qualità (di Andrea Ranieri)

Ci risiamo. La politica dell’occupazione viene ricondotta, come accade da un ventennio, a misure lavoristiche. La presunta rigidità del mercato del lavoro è ancora vista come causa della disoccupazione. Intendiamoci, nei provvedimenti sul lavoro del “piè veloce” Renzi ci sono cose utili e sacrosante: le riduzioni Irpef per i dipendenti, che dovrebbero portare in busta paga le famose 80 euro

Continua a leggere

Il governo c’è. Cominciamo dal reddito minimo garantito (di Claudio Lombardi)

Ora che c’è un governo si può dire: il 15 aprile 2013 è stata presentata alla Camera una proposta di legge di iniziativa popolare sull’istituzione del reddito minimo garantito. Le 50mila firme che devono accompagnare la proposta più le oltre 170 associazioni, movimenti, comitati, sedi di partito e sindacali che l’hanno sostenuta. Queste le credenziali di una legge pensata ed

Continua a leggere