L’illusione del M5S

23mila militanti internauti del M5S sotto lo stretto e imperscrutabile controllo della Casaleggio associati (la faccia tosta di spacciare questa come una democrazia via web è immensa) hanno scelto di allearsi con la destra britannica di Farage, nuclearista, nazionalista antitutto ciò che sa di sinistra per dare l’assalto all’Unione europea. Per anni Grillo si è esibito come un difensore dell’ambiente,

Continua a leggere

Quarant’anni di condizionamento televisivo nella lettura di Freccero (di Angelo Ariemma)

Con l’introduzione del digitale terrestre e delle pay TV, la televisione sta vivendo una trasformazione epocale. La televisione, però, continua a insinuarsi nelle nostre vite private, a plasmare i nostri comportamenti, a condizionare la coscienza politica di un intero paese. Il libro da cui prendere spunto è: “Televisione” di Carlo Freccero, (Bollati Boringhieri, 2013). Schietta e impietosa disamina della storia

Continua a leggere

Internet non sarà mai la democrazia (di Mauro Ravarino)

La rete non è neutrale. Un algoritmo non risolve le ingiustizie. Il web ottimismo fa comodo ai forti. Un algoritmo salverà il mondo? Internet è libertà, rivoluzione e democrazia? La rete spazzerà via criminalità e corruzione politica? Aprirà i palazzi del potere come una scatoletta di tonno? Secondo Evgeny Morozov sono ingenuità. È da alcuni anni che il giovane (1984)

Continua a leggere