Israele e palestinesi oltre l’ideologia

Il piano di Trump per il Medio Oriente segna soltanto un ulteriore consolidamento della posizione di Israele nella regione e non propone nessuna vera soluzione per i palestinesi. Cattiveria o inevitabile fotografia della realtà dei fatti? Sicuramente anche in questo piano c’è una componente prevalente di spartizione del territorio tra l’entità più forte – lo stato israeliano – e qualcosa

Continua a leggere

Usa e Iran: intervista a più voci

Sono passati pochi giorni dall’uccisione del generale Qasem Soleimani e dalla reazione iraniana. Le paure di un conflitto a tutto campo in Medio Oriente tra Usa e Iran sembrano essersi allontanate. C’è stato l’abbattimento dell’aereo ucraino a Teheran e ci sono state le manifestazioni contro il regime in alcune città dell’Iran. Restano le tensioni per l’accordo sul nucleare disdetto da

Continua a leggere

Essere ebreo: la questione di Israele

Nella prima parte di questa intervista a Giovanni Terracina, classe 1946, abbiamo affrontato alcuni punti: come si diventa ebrei, cosa vuol dire esserlo, come il pregiudizio e l’ignoranza possano travisare l’adesione ad una religione ed influire sulla vita reale delle persone. Vediamo adesso di affrontare una questione che suscita sempre reazioni molto contrastate sia tra gli ebrei che tra coloro

Continua a leggere

Oltre Osama: la strategia USA verso il mondo islamico (di Roberto Ceccarelli)

La notizia della morte di Bin Laden impone una riflessione che ci porta indietro con il tempo, al quel 4 giugno 2009, quando il Presidente Obama pronunciò uno storico discorso all’Università de Il Cairo. Da quel giorno, molte cose sono cambiate in Medio Oriente ed altre stanno cambiando. Io sono tra quelli che ritengono quel discorso, lo spartiacque della politica

Continua a leggere