PD, se ci sei batti un colpo (di Paolo Acunzo)

E’ paradossale quello che sta succedendo negli ultimi giorni. Il condannato Berlusconi è colui che si lamenta di non essere stato “protetto” a sufficienza, mentre il suo solito tam tam mediatico urla allo scandalo non per il reato contestato, ma per la sentenza che ne consegue. Inoltre prima minaccia e poi concede al governo di rimanere in sella, come se

Continua a leggere

Il Nobel all’Unione Europea tra passato e futuro (di Paolo Acunzo)

Negli ultimi mesi, abbiamo letto numerosi editoriali sull’opportunità o meno d’insignire l’Unione europea del premio Nobel per la pace e, personalmente, concordo con chi sostiene che questa onorificenza sia più un’esortazione a ritrovare la strada smarrita, e un atto di gratitudine per ciò che ha rappresentato il Vecchio Continente negli ultimi sei decenni, che un’effettiva apertura di credito nei confronti

Continua a leggere

L’Europa va alle Primarie (di Paolo Acunzo)

In questi giorni il dibattito sulle primarie del centrosinistra è sotto i riflettori di tutti i media. Spesso però ci si sofferma unicamente su aspetti esteriori dei candidati o su questioni regolamentari che non colgono l’essenza della partita in gioco: cosa farà su questioni di grande attualità il candidato che ne uscirà vincitore nel caso in cui divenisse Premier ?

Continua a leggere

Oltre gli scandali: lavoriamo per un Lazio regione d’Europa (di Paolo Acunzo)

Roma è la città in cui nel 1957 fu firmato il Trattato che istituì la Comunità Europea, è una delle principali capitali europee e può contribuire a fare del Lazio una delle più importanti Regioni d’Europa. La creazione dell’area metropolitana, infatti, impone una seria riorganizzazione della macchina amministrativa non solo capitolina, ma di tutto l’ampio contesto territoriale, in connessione con

Continua a leggere

Un confronto civico per l’Italia di domani: forza venite gente, si va a cominciare! (di Paolo Acunzo)

Con il mese di ottobre si è ufficialmente aperta una stagione determinante non solo per la politica nostrana, ma per il futuro dell’Italia e di altri paesi. Nei prossimi sei mesi i cittadini romani, solo per fare un esempio, saranno chiamati ad eleggere il nuovo Presidente della Regione Lazio, il sindaco di Roma, nonché i relativi consigli e il Parlamento

Continua a leggere
1 2