Superare il berlusconismo non solo Berlusconi (di Claudio Lombardi)

Il tema del giorno è la fine del ventennio berlusconiano. In realtà con la decadenza dalla carica di senatore per Berlusconi finisce solo la copertura dell’immunità parlamentare. Il suo ciclo politico era già finito con le dimissioni dalla carica di Presidente del Consiglio nel novembre 2011. Ed era finito non tanto e non solo per le dimissioni, ma per la

Continua a leggere

La terra trema: si salvi chi può? (di Liliana Ciccarelli)

E no prof. Monti, lo stato non può tirarsi fuori dagli impegni della ricostruzione in assenza di un paracadute per il cittadino. Non è questa la sussidiarietà che vogliamo. E’ necessario pensare ad una riforma strutturale di risposta alle calamità naturali che ridisegni un serio modello di risk management in partnership tra Stato, settore assicurativo, cittadini, basato su prevenzione, riordino

Continua a leggere

Manovre Monti: adesso un decreto sulla partecipazione dei cittadini (di Alessio Terzi)

L’azione del governo Monti lascia il campo aperto a numerose perplessità. Il sospetto che a pagare siano i “soliti noti” resta ampiamente diffuso. Noi, per esempio, continuiamo a pensare che un saggio uso della tassazione dei grandi patrimoni avrebbe sostenuto il contrasto all’evasione fiscale e avrebbe ridotto il carico e l’odiosità dell’Imu. Non è destituito di fondamento nemmeno il sospetto

Continua a leggere

Neve. Ci risiamo? O proviamo a fare qualche passo avanti? (di Alessio Terzi)

Il tono del dibattito pubblico e la qualità dell’informazione giornalistica sull’emergenza della neve e del gelo sono stati finora del tutto sconfortanti. E’ stato dato molto spazio alle polemiche strumentali, le “belle penne” non hanno perso l’occasione per confermare i rituali commenti sulla mancanza di senso civico degli italiani e/o sulla impreparazione delle amministrazioni, e così via, seguendo un copione

Continua a leggere

Proteggere il territorio con la partecipazione civica (di Alessio Terzi)

I fatti dell’ultimo mese hanno messo in evidenza la necessità di un profondo aggiornamento del sistema e della cultura della protezione civile per governare meglio eventi ad alto potenziale catastrofico un tempo inusuali e ormai invece ricorrenti, come le “bombe d’acqua” dei giorni scorsi. Le dichiarazioni rilasciate domenica dal Sindaco di Genova e dal Capo della Protezione civile aiutano a

Continua a leggere

L’Aquila: “SOS Macerie di Democrazia” ovvero: i “quattro cialtroni”, i mostriciattoli e le lacrime mediatiche (di Aldo Cerulli)

 Hanno fatto il diavolo a quattro, vescovo in testa, per criminalizzare l’SOS “Macerie di democrazia” lanciato all’Italia intera dall’assemblea dei cittadini aquilani. Hanno provato in tutti i modi a spaccare la comunità terremotata: da una parte i bravi e buoni cristiani grati al Governo; dall’altra sinistrorsi eversori pronti a scendere in piazza per reclamare inesistenti diritti. Dimenticando l’esistenza di “cricche”

Continua a leggere

Ricostruzione a L’Aquila: i poteri forti si fanno strada fra le macerie (di Aldo Cerulli)

L’ultimo “capolavoro” per gli affari sulla ricostruzione porta il nome di un fondo immobiliare chiamato “Europa risorse sgr” che fa capo ad un abruzzese doc da poco ritornato in Abruzzo dall’Australia: Antonio Napoleone. L’intricata storia fatta di società, fiduciarie, paradisi off shore, ordinanze della protezione civile che spianano la strada a progetti, partendo da L’Aquila, incrocia Napoleone, arriva a Roma

Continua a leggere

Rifiuti in Campania: agire subito, coinvolgere i cittadini (di Alessio Terzi)

L’apertura di  una indagine per “epidemia colposa” nei confronti di Rosa Russo Iervolino e di altri 27 sindaci della Campania, di Antonio Bassolino, ex Presidente della Regione e di Alessandro Pansa,ex prefetto di Napoli (Commissari straordinari fra 2007 e 2008) potrebbe essere una buona notizia. E’ sacrosanto, infatti, che i responsabili siano, finalmente, a chiamati a dare conto del proprio

Continua a leggere

Referendum sull’acqua 1.401.000 firme: cosa dicono i cittadini (di Claudio Lombardi)

Il Comitato promotore del referendum per l’acqua pubblica ha depositato in cassazione 1.401.000 firme. Già questo dato è un fatto politico che dovrebbe far riflettere. Un comitato composto da tante associazioni e organizzazioni della società civile è riuscito a raccogliere il maggior numero di adesioni mai raggiunto per un referendum. Come si spiega? Cercando di capire, dal punto di vista

Continua a leggere

Inchiesta a L’Aquila e dichiarazioni di Berlusconi:il nostro è un Paese senza memoria e senza verità (di Aldo Cerulli)

Sviluppi giudiziari a L’Aquila: secondo la Procura i membri della Commissione grandi rischi sarebbero responsabili di non aver messo in allarme la  popolazione abruzzese sul rischio del terremoto agendo con negligenza, imprudenza ed imperizia. Inoltre lo stesso verbale della riunione del 31 marzo sarebbe stato redatto e firmato a terremoto avvenuto cioè il 6 aprile. È bene ricordare che i

Continua a leggere
1 2