Un movimento della società civile per la riforma della Rai (di Tana De Zulueta)

Come dice Paul Ginsborg le grandi iniziative della società civile in Italia sono come un fiume carsico che a volte si inabissa e scompare per poi riapparire. La proposta di legge di iniziativa popolare sulla riforma della Rai che raccolse 50mila firme nel 2004 iniziò proprio con una discussione tra addetti ai lavori, giornalisti e gente dello spettacolo, ma poi

Continua a leggere

Una Rai indipendente al servizio della libertà (di Claudio Lombardi)

Presi da tante emergenze e urgenze, strattonati dalle vicende di partiti, formazioni politiche, blog e gruppi parlamentari, sorpresi da un governo che ha unito Pd e Pdl, la questione del controllo dell’informazione e del suo principale strumento – le televisioni – è passata in secondo piano. Quasi nessuno ne parla, ma ci sono sempre ottimi motivi per ricordarci che la

Continua a leggere

Vendita de La7: a pensare male si fa peccato ma…. (di Claudio Lombardi)

Il fatto del giorno è la vendita de La7. Sembra strano in un momento in cui la crisi economica pone ben altri problemi agli italiani e nel momento in cui si sta concludendo una campagna elettorale importantissima per il futuro del Paese. Non lo è se si considerano il pluralismo e la libertà dell’informazione beni primari e non futili accessori.

Continua a leggere

Partecipazione e libertà di informazione due anelli di una catena. Intervista a Marco Quaranta di MoveOn Italia

Il 18 ottobre si svolgerà a Roma in piazza Farnese la “Notte bianca della Rai ai cittadini” una manifestazione organizzata da MoveOn Italia. ce ne parla uno degli animatori del movimento, Marco Quaranta. D: “Non voteremo più nessuno che non accetti di impegnarsi per liberare la Rai e restituirla ai cittadini. Questo è l’impegno che noi ci assumiamo, noi cittadini

Continua a leggere

A proposito di canone RAI : commento a un articolo del Sole24ore (di Claudio Lombardi)

Un interessante articolo comparso sul Sole24ore nei giorni scorsi a firma di Orazio Carabini solleva un tema di cui si è discusso molto nel passato che oggi tornerà alla ribalta se si realizzerà quanto annunciato dal ministro delle attività produttive Paolo Romani in un’intervista al Corriere della sera. Infatti, il Governo pensa di addebitare il canone RAI direttamente sulle bollette

Continua a leggere