La tentazione della rabbia e dell’isolamento (di Claudio Lombardi)

La situazione è drammatica e i responsabili sono tanti sia fuori dai confini nazionali che all’interno. Prendersela con i grandi speculatori della finanza è difficile. Appaiono tanto lontani quanto “innocenti” nel fare i loro interessi come fossero animali che seguono solo il loro istinto. In realtà una finanza ormai sconfinata nel gioco d’azzardo criminale non ha giustificazioni e vive grazie

Continua a leggere

Libera: educazione alla legalità, partecipazione, civismo (di Angela Masi)

Leggendo i giornali e seguendo i Tg sembra che l’Italia sia solo quella rappresentata dalle cronache politiche fatta, troppo spesso, di manovre e lotte per conquistare spazi di potere. C’è, però, un’altra Italia nella quale i cittadini si impegnano per svolgere attività di interesse generale. È il vasto mondo dell’attivismo civico e dell’impegno politico in movimenti e associazioni che non

Continua a leggere

PD: come non sprecare le primarie (di Claudio Lombardi)

Congresso Pd a pieno regime. Impazza il calcolo delle percentuali e la caccia al voto degli iscritti ormai si sta quietando. Degli scandaletti sul boom di tesserati si è tanto parlato, meno del dibattito di massa che ha comunque coinvolto e coinvolge decine di migliaia di persone nei circoli. Meno ancora si parla dei milioni di italiani che si stanno

Continua a leggere

Roma: i guai della politica debole (di Claudio Lombardi)

Con l’ATAC, se fosse confermato il traffico di biglietti falsi, si toccherebbe il fondo dell’intreccio politica – apparati pubblici – reati nella capitale d’Italia. Dopo questo fondo ci sarebbe soltanto lo stato-mafia gestito direttamente dalla criminalità organizzata. A Roma ancora non ci si è arrivati, in Sicilia e in alcune zone della Campania ci si è andati molto vicini. Perché

Continua a leggere

Dentro al mondo di centro sinistra: intervista a futuredem

Quel che avviene nel PD interessa tutti, non solo i suoi elettori perché è in gioco il rinnovamento degli indirizzi di governo e della cultura civile dell’Italia . Per questo abbiamo rivolto alcune domande a Giulio Del Balzo uno dei creatori di Futuredem associazione politico-culturale che si rivolge al mondo del centro sinistra.     Che succede nel Pd? Occupy

Continua a leggere

103 giorni di un governo di conservazione (di Claudio Lombardi)

Meglio avere un governo che non averlo. Meglio che qualcuno rifinanzi la Cassa in deroga, che decida di iniziare a pagare i debiti dello Stato con le imprese, che ci rappresenti in Europa. Meglio di niente. Insomma i “successi” del governo Letta scaduti i fatidici cento giorni sembrano essere tutti di questo livello: niente di clamoroso , nessuna svolta, ma

Continua a leggere

Dall’antipolitica alla partecipazione: intervista ad Andrea Ranieri (seconda parte)

Nella prima parte di questa intervista hai sottolineato più volte che la partecipazione dei cittadini deve essere diretta cioè non preformata sulla base di decisioni già assunte a monte. Che si tratti di partiti, di associazioni o di sindacati il salto da fare è passare dal livello della consultazione a quello della codecisione. Ora, mi chiedo, i partiti che ruolo

Continua a leggere

Le vie della partecipazione: le reti civiche (di Angela Masi)

Partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, forme di rappresentanza e crisi dei partiti sono sempre temi di grande attualità. Di più: la carenza di partecipazione viene individuata come una delle cause delle degenerazione del sistema dei partiti con le conseguenze che tutti conosciamo sul governo nazionale, delle regioni e dei comuni. Se scriviamo “democrazia partecipativa” sul motore di ricerca di

Continua a leggere

DOPARIE: base e vertice si incontrano nella democrazia (di Maurizio Soverchia)

Si amplia ed esce allo scoperto il dibattito sulle doparie, nel mondo della politica italiana e tra i cittadini. Doparie, un progetto scientifico del CNR che intende sviluppare ed attuare “le primarie dopo le elezioni”, sulle decisioni di governo o di opposizione. Uno strumento di democrazia partecipativa e deliberativa per assumere decisioni cruciali e controverse all’interno dei partiti politici, ideato

Continua a leggere
1 2 3