Un partito nuovo per un buon governo (di Fabrizio Barca)

L’esperienza di sedici mesi di governo e le considerazioni svolte in questa memoria suggeriscono che per “concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale” e assicurare un buon governo, è necessario che i partiti, ai quali la nostra Costituzione affida questa funzione, si separino dallo Stato con cui si sono in Italia perversamente affratellati……….per divenire rete materiale e immateriale

Continua a leggere

Grillo e l’illusione di una democrazia senza partiti (di Giancarlo Bosetti)

Fino a che punto può spingersi la sfida di Grillo alla democrazia rappresentativa? Il movimento ripudia espressamente la delega, propugna la disintermediazione, vuole aumentare le dosi di quello che i politologi chiamano “direttismo”. Quest’ultimo non è una novità nelle democrazie, ma è stato finora interpretato come un ampio ricorso ai referendum, una strategia applicata sistematicamente in Italia con alterni risultati,

Continua a leggere

Democrazia, partecipazione, politica: intervista a Carmelo Cortellaro (Spazio civile)

Diamo la parola ai protagonisti. Tre domande, tre risposte. Cominciamo con la prima. Parla Carmelo Cortellaro di Spazio civile (www.spaziocivile.org). La seconda la trovate qui (http://www.civicolab.it/?p=3853) e la terza qui (http://www.civicolab.it/?p=3855). Parliamo di democrazia e di partecipazione. Sappiamo bene che la prima senza la seconda non può funzionare e rischia di mantenere solo le apparenze della democrazia trasformandosi, di fatto,

Continua a leggere

Quali liste civiche? Intervista a Paolo Andreozzi

Diamo la parola ai protagonisti. Tre domande, tre risposte. La risposta alla terza domanda. Parla Paolo Andreozzi membro del direttivo dell’associazione “da Zero” (www.dazero.org). La prima la leggete qui (http://www.civicolab.it/?p=3821) e la seconda qui (http://www.civicolab.it/?p=3824).  Il fenomeno delle prossime elezioni saranno le liste civiche (quelle vere ovviamente nate dalla cittadinanza attiva e dai movimenti con il M5S in testa). Voi

Continua a leggere

Sostituire la partitocrazia? Intervista a Paolo Andreozzi

Diamo la parola ai protagonisti. Tre domande, tre risposte. Risposta alla seconda domanda. Parla Paolo Andreozzi membro del direttivo dell’associazione “da Zero” (www.dazero.org). La prima la leggi qui (http://www.civicolab.it/?p=3821) e la terza qui (http://www.civicolab.it/?p=3829). Il tema è sempre quello: la partecipazione che va oltre il voto come anima e sostanza della democrazia La politica è la questione centrale perché si

Continua a leggere

Democrazia, partecipazione, politica: intervista a Paolo Andreozzi

Diamo la parola ai protagonisti. Tre domande, tre risposte. Cominciamo con la prima. Parla Paolo Andreozzi membro del direttivo dell’associazione “da Zero” (www.dazero.org). La seconda la trovate qui (http://www.civicolab.it/?p=3824) e la terza qui (http://www.civicolab.it/?p=3829). Democrazia, partecipazione, politica. Questo è un periodo di grande mobilitazione della società civile, in tanti si domandano cosa possono fare per il cambiamento perché avvertono che

Continua a leggere

Voglia di partecipazione (sì, ma concretamente?) (di Claudio Lombardi)

Voglia di partecipazione. Questa è l’interpretazione più diffusa per descrivere ciò che sta accadendo fra gli italiani. Le primarie per eleggere il leader della coalizione di centro sinistra muovono milioni di persone. Le manifestazioni degli studenti e degli operai fanno scendere nelle strade decine di miglia di persone che chiedono partecipazione. Nuovi movimenti, associazioni, raggruppamenti si formano in continuazione. Partono

Continua a leggere

Primarie del centro sinistra: il bene (in) comune (di Vanni Salvemini)

Il valore di questa straordinaria partecipazione di popolo va oltre il Pd, oltre il centrosinistra. È una tappa della ricostruzione nazionale. Cosa ci insegna: a)    Le primarie portano coraggio dove c’è paura, fiducia dove c’è risentimento, senso di comunità dove c’è individualismo e solitudine. Le decine di migliaia di volontari che consentono questo atto collettivo di libertà sono la prova

Continua a leggere

Dalle primarie alla grande riforma della politica (di Claudio Lombardi)

Il confronto che si è svolto ieri sera in TV fra i cinque candidati a rappresentare il centro sinistra alle prossime elezioni ha suscitato un grande interesse e non pochi entusiasmi (incluso quello di chi scrive). Cosa vuol dire ciò? Siamo concreti. Non ci sono bacchette magiche e non basta l’iniziativa delle primarie a cancellare azioni inaccettabili ed errori di

Continua a leggere
1 2 3