PD, se ci sei batti un colpo (di Paolo Acunzo)

E’ paradossale quello che sta succedendo negli ultimi giorni. Il condannato Berlusconi è colui che si lamenta di non essere stato “protetto” a sufficienza, mentre il suo solito tam tam mediatico urla allo scandalo non per il reato contestato, ma per la sentenza che ne consegue. Inoltre prima minaccia e poi concede al governo di rimanere in sella, come se

Continua a leggere