L’estrema destra a Bruxelles. Quale futuro per l’Europa? (di Salvatore Sinagra)

Dalle urne delle elezioni europee emerge una netta avanzata delle forze euroscettiche ed in particolare di quelle di estrema destra. Ben 86 seggi sono assegnati a partiti che si richiamano alle tradizionali posizioni della destra nazionalista o xenofoba: la lotta alla burocrazia di Bruxelles, l’immigrazione  e l’identità nazionale. Tra questi si contano anche quelli della Lega Nord, che con l’apparentamento

Continua a leggere

Dolori francesi

Ma cosa ci combina questa Francia? Anzi, cosa si è messa in testa quella minoranza di francesi che sono andati a votare alle elezioni europee? Marine Le Pen pretende lo scioglimento del Parlamento, annuncia un referendum per uscire dall’euro, vuole stracciare gli accordi per gli scambi commerciali tra Europa e USA e chissà cos’altro. Pensate che se avesse vinto Grillo

Continua a leggere

Divagazioni sul sogno dei veneti e dei lepenisti (di Claudio Lombardi)

I veneti se ne vogliono andare dall’Italia. I leghisti e i 5stelle dall’euro. La Le Pen incanta tanti francesi rivendicando il diritto di  avere una moneta nazionale. L’elenco potrebbe continuare perché cambiano i suonatori, ma la musica è sempre quella: vogliamo essere liberi e fare come ci pare. Va bene. Cerchiamo di capire che significa. I veneti fuori dall’Italia avranno

Continua a leggere