Anche noi siamo minacciati dalla Russia

Hacker russi annunciano per domani lunedì un “attacco irreparabile” all’Italia attraverso internet. L’annuncio fa seguito ad altre recenti azioni di sabotaggio. La guerra cibernetica è una forma di aggressione che può causare gravi danni, non è un gioco. Bisogna svegliarsi da un lungo sonno e prendere atto della realtà. La Russia non rispetta regole e confini. Chi non si sottomette è un nemico. L’ombrello atomico e delle forze armate Usa protegge tutta l’Europa da attacchi militari, ma, non potremo vivere per sempre di rendita.

La guerra di aggressione all’Ucraina è il primo passo di un capovolgimento delle pacifiche relazioni tra Europa e Russia fondate sui commerci. Bisogna capire che, se la guerra in Ucraina si concluderà con l’annessione alla Russia dei territori conquistati con le armi, avremo ben poco da rallegrarci per il cessate il fuoco. Per la prima volta dalla guerra mondiale una conquista con le armi avrà sostituito l’autodeterminazione di un popolo e non ci sarà alcuna vera pace. Finchè la Russia sarà governata come una dittatura non potremo consolarci pensando che non ci riguarda e che a noi non potrà mai capitare di essere attaccati. Nel mondo la guerra esiste e bisogna sapersi difendere con le alleanze. Per fortuna noi abbiamo la Nato e l’Unione europea. Miglioriamole

29 maggio 2022

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.