Contro il green pass e a favore del covid

L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato i dati sui decessi per covid nel periodo 1° febbraio – 21 luglio 2021. Tra i 35.776 morti il 98,8% erano non vaccinati e l’1,2% vaccinati. Una conferma che il contagio nella forma grave colpisce i non vaccinati nella quasi totalità dei casi. È anche logico che sia così fino a che il virus non trova la strada per vincere l’effetto del vaccino. Per farlo ha bisogno di circolare il più possibile cioè di trovare molti corpi nei quali riprodursi senza ostacoli. I non vaccinati, ovviamente, sono i preferiti.

A giudicare dalle manifestazioni degli ultimi giorni organizzate e sponsorizzate dai padrini politici della destra (inclusi i neo fascisti) i corpi glieli vogliono offrire loro. Se avessimo cercato una conferma all’irresponsabilità di chi ha sempre negato la pericolosità del virus e ha lottato contro ogni misura di protezione, in queste ultime settimane l’avremmo trovata. Tutti insieme, senza distanziamento e senza protezioni. Esattamente ciò che è accaduto in migliaia di raduni, feste, cene, eventi. C’è una parte degli italiani che se ne frega. Poiché la grande maggioranza, invece, ci tiene alla sua salute bisogna che lo Stato usi la sua autorità e che la società tutta convinca gli indecisi.

29 luglio 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.