Fissare un calendario delle riaperture

Un anno fa il lockdown fu seguito dagli italiani con un’adesione di massa che sorprese noi stessi e il mondo. Oggi non è più così e chiunque ha potuto constatare nelle settimane passate una trasgressione diffusa segno di stanchezza e scetticismo. Il più grande errore commesso in questi 13 mesi è la divergenza tra regioni e governo. Sui vaccini questa è diventata una delle cause del protrarsi del contagio, dei morti e della saturazione degli ospedali. La semplice verità è che dovevano essere vaccinati gli anziani. Chi non lo ha fatto e chi non lo ha imposto è responsabile.

A questo punto il governo non può continuare a riproporre le chiusure come unica risposta ad una situazione che non riesce a gestire. I volti contriti e seriosi che comunicano agli italiani una oggettività che tale non è fanno da sfondo alla trasgressione di massa che nessuna polizia può fronteggiare. È ora di prendere atto che bisogna cambiare strada e che la prima cura per l’economia e per gli equilibri sociali è far ripartire il lavoro fissando un calendario delle riaperture. Per esempio, che senso ha la chiusura dei bar?

7 aprile 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.