Il punto

DUE ANNI DI GUERRA

Siamo tutti testimoni. Abbiamo visto in diretta TV una nazione libera invasa e massacrata con forze militari che non si vedevano in campo dalla seconda guerra mondiale. Le città rase al suolo come solo la Russia ha potuto fare in Cecenia e in Siria. Non abbiamo voluto capire imponendoci un’amicizia a senso unico imbottita di […]

È finita la pace per l’Europa

La morte di Navalny è solo una conferma: in Russia non c’è democrazia e non c’è libertà. Come in tutte le dittature i cittadini sono sudditi che possono elemosinare, implorare o vendersi, ma non sono liberi e non hanno diritti. La maggior parte dell’umanità vive così, ma non tutti gli stati sono potenze nucleari e […]

A Gaza c’è una guerra non una punizione collettiva

Dopo quattro mesi di guerra lo abbiamo capito cos’era Gaza prima del 7 ottobre (e si spera non sarà mai più)? Una fortezza costruita con i soldi e l’assistenza della comunità internazionale (ONU in testa) e di alcuni stati musulmani. Centinaia di km di tunnel, sale di comando, inesauribili depositi di armi, acqua, viveri e […]

Allarme Europa: una mucca grassa e indifesa

Bersaglio di tutte le polemiche l’Unione europea è il grande punto interrogativo di questa epoca nata dalla guerra in Ucraina e dalla ripresa delle tendenze isolazioniste negli Stati Uniti. La lentezza dei processi decisionali basati su compromessi interstatali e gestiti da una tecnocrazia autoreferenziale; la mancanza di una visione strategica; l’oscillazione tra la retorica europeista […]

Agricoltori contro tutti?

Cosa vogliono gli agricoltori? La loro protesta è confusa ed esprime un’esasperazione che ha tante cause. Nelle cronache campeggia la transizione energetica. La narrazione ambientalista afferma che il cambiamento climatico minaccia tutti e stabilisce un collegamento diretto ed immediato tra costi ed oneri a carico dei produttori e fenomeni atmosferici estremi. Una impostazione moralistica che […]

L’Africa è la speranza dell’Europa

Diciamo la verità: quando si parla di Africa il primo pensiero è quello dei migranti, della fame, della disperazione, delle guerre tribali. E invece in Africa c’è una classe media di 330 milioni di persone, il Pil corre più che in Europa e l’economia si popola di soggetti che fanno innovazione. Non potrebbe essere altrimenti […]

Prendere sul serio la difesa dell’Europa

Bastano l’invasione dell’Ucraina e l’attacco Houthi alle navi mercantili che trasportano merci tra Oriente ed Europa a farci comprendere che il mondo nel quale i paesi europei pensano al proprio welfare e gli Stati Uniti pensano a difenderli è finito? Per 70 anni si è tenuto al minimo l’impegno a dotarsi di una credibile difesa. […]

La violenza tra i giovani

Tra i giovani si diffonde la violenza perché sono saltate le inibizioni, i controlli sociali e familiari, il timore delle conseguenze. Il delirio di onnipotenza è una spinta potente che dilaga quando non trova ostacoli e premia con il prestigio tra coetanei e la conquista di più elevati standard di consumo. Come si affronta? Per […]

Da sud, da est e dall’interno: attacco alle liberaldemocrazie

Il conflitto in Medio Oriente si sta allargando. Dopo mesi di attacchi degli islamisti yemeniti alle navi commerciali, Stati Uniti e Regno Unito hanno reagito per difendere la libertà di navigazione. Un’azione necessaria e pienamente giustificata. Purtroppo il disegno iraniano di provocare uno scontro tra mondo islamico e Occidente si sta realizzando. È parte fondamentale […]

No alla sanità del si salvi chi può

Come se fosse spinta da una mano invisibile la nostra sanità pubblica si sta sgretolando. E chi può paga di tasca sua visite ed esami. Gli italiani già oggi sborsano 40 miliardi l’anno per curarsi. In una società di ricchi consumi non è uno scandalo. Il problema vero sono quelli che non possono pagare e […]

Cattivi esempi istituzionali

Lo sappiamo da sempre: una parte degli italiani è preda dello spirito di fazione e considera i propri interessi – personali, di gruppo, familiari o di parte – superiori a quelli dello Stato. È il retaggio di una storia antica che si è estesa anche all’Italia repubblicana nella quale i partiti politici sono stati per […]

L’Italia che tira a campare e brucia risorse

In Italia fare sviluppo con la politica industriale, con le opere infrastrutturali e con la concorrenza è molto difficile (esempio: i fondi europei persi e le difficoltà con il PNRR). Regalare soldi ai cittadini per spingerli a ristrutturare le case o acquistare i mobili e persino i rubinetti è facile. I settori coinvolti lavorano e […]

Mes e numerini vari

Si usa dire in questi giorni che il Mes non interessa agli italiani. Al massimo i più informati pensano sia il responsabile della severissima cura finanziaria imposta alla Grecia dopo il 2010 (non è vero, la Troika era BCE, FMI e Commissione). Il Mes però esiste dal 2012 e non  impone nulla a nessuno. Interviene […]

Il declino dell’Occidente ci riguarda

Con l’invasione dell’Ucraina fu subito chiaro che nulla sarebbe stato come prima. In questi giorni Putin ha ribadito che il suo piano resta quello iniziale: denazificazione e smilitarizzazione. Cioè conquista. La domanda per noi che viviamo in regimi liberali e democratici è semplice: è così che può funzionare il mondo? Una potenza nucleare decide di […]

L’Italia che vuole fare la voce grossa in Europa

“L’Italia non chiede una modifica delle regole per poter spendere senza freni, per sperperare risorse senza controllo (…) l’Italia è una Nazione virtuosa”. E ancora: “Non darò il mio assenso a un patto di stabilità che nessun governo, non solo il nostro, può rispettare”. Così Giorgia Meloni alla Camera ieri. I temi sono quelli del […]

Noi europei belli e addormentati

Pensavamo di stare tranquilli in Europa. Prendevamo il gas dalla Russia, commerciavamo con la Cina e gli Stati Uniti ci difendevano. Crisi, tensioni e conflitti sociali non hanno mai messo in discussione i nostri equilibri. La globalizzazione ci illudeva di poter essere amici di tutti e di essere rispettati solo per il nostro peso economico. […]

La vera sovranità e l’estremismo degli impotenti

Alla politica bisogna chiedere lungimiranza e serietà perché le si affida il potere di decidere il nostro presente e il nostro futuro. Le frasi seguenti parlano di Europa, leggiamole. 1: “Liberare Bruxelles da chi la sta occupando abusivamente”. 2: Sconfiggere “un gigante che è il primo nemico dell’Europa, i tecnocrati massoni che vogliono distruggere l’identità […]

Musulmani in Europa: un problema e un rischio

Un articolo del prof Maurizio Ferrera sul Corriere della Sera di ieri fornisce dati e spunti su una questione molto sottovalutata: la presenza dei musulmani in Europa. Si calcola che attualmente siano 26 milioni e si stima che saliranno a 75 milioni fra trenta anni (in Germania saranno il 20% della popolazione, in Francia il […]

EXPO 2030: per i romani è andata bene

Qualcuno dovrà spiegare senza retorica perché la mancata designazione di Roma per l’Expo 2030 sia una sconfitta. Perchè i romani che lottano con il traffico, i disservizi, i rifiuti abbandonati per strada e adesso anche con i cantieri per il Giubileo 2025, avrebbero dovuto desiderare l’Expo? Per avere decine di milioni di visitatori? Per i […]

Il voto in Olanda e l’allarme da non ignorare

Sull’onda del rifiuto di un’immigrazione che i governi non sanno come controllare prosegue lo spostamento a destra degli elettorati europei. In Olanda vince il partito di Geert Wilders, noto da molti anni per le sue posizioni antieuropee e anti islamiche. Si paga così l’ennesimo prezzo alla passività con la quale da decenni viene affrontato il […]