La Quarta ondata non basta per i no vax

Come era prevedibile la quarta ondata del covid è arrivata. Lo si sapeva così come si sapeva che se la vaccinazione non fosse stata fatta al 90% della popolazione il virus sarebbe circolato abbastanza da mutare e da superare anche il muro dei vaccini. In Italia, che è fra i meglio messi in Europa, ci sono 15 milioni di persone non vaccinate. Compresi anche i bambini, certo, perché il covid occupa i corpi di qualsiasi età e così si moltiplica e si diffonde. Sono tanti 15 milioni. Impossibile evitare una ricaduta. In Russia e nell’Europa dell’est dove sovranisti e ostili al vaccino prevalgono sono vicini al collasso. In Germania si parla già di catastrofe e un po’ dappertutto si stanno varando misure di limitazione della socialità delle persone.

Siamo nel campo che ha scatenato il movimento no pass ultima evoluzione di quello no vax mosso da una cieca e ottusa sottovalutazione della pandemia. A lungo coccolati dai giornalisti e dall’irresponsabilità dei leader della destra sono stati gli incubatori del virus condizionando le scelte di milioni di persone. Ci sarebbe voluto l’obbligo vaccinale e un moto di rifiuto da parte della stragrande maggioranza degli italiani vaccinati, ma la timidezza della politica e della maggioranza silenziosa di fronte alla rabbia degli ignoranti non lo ha permesso. Ora bisogna fare qualcosa

17 novembre 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.