Pubblicati da Admin

Colonialisti e razzisti, non pacifisti

A me pare che i cultori della cosiddetta complessità siano, piuttosto, portatori di una mentalità coloniale. Mentalità che caratterizza, in modo simmetrico, tanto i colonizzati quanto i colonizzatori e che si riassume in una proposizione tanto semplice quanto inequivocabilmente razzista: la possibilità di agire in modo autonomo e responsabile è accessibile solo all’interno del modello […]

Una guerra di logoramento

Pubblichiamo un post di GIANMARCO VOLPE tratto da facebook Mancano due giorni al 9 maggio e l’impressione è che la Russia non potrà esibire sulla Piazza Rossa manco lo scalpo di Mariupol, malgrado abbia ripreso ad attaccare con rinnovato vigore l’acciaieria Azovstal. Leggo analisti secondo le quali, in occasione della Giornata della vittoria, Vladimir Putin […]

Le conseguenze economiche della guerra in Ucraina

Pubblichiamo un articolo di Rony Hamaui tratto da www.lavoce.info La guerra in Ucraina ha inevitabili conseguenze su crescita, commerci e inflazione a livello mondiale. Ma cosa succederà quando sarà terminata? Alle previsioni fosche si contrappongono scenari più ottimistici, di continuità con l’ordine attuale. Una guerra con conseguenze economiche mondiali L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia […]

L’imbroglio dei bonus e il vuoto delle politiche

Come si giustifica un paese che inventa il superbonus 110%? Scandalo truffe di questo e del bonus facciate, iniquità di premi per una ristretta minoranza di italiani, assurdità di un’esplosione dei prezzi in edilizia causata dai regali di Stato (denunciata più volta da Draghi). Niente da fare, i partiti della spesa pubblica, M5s in testa […]

Il valore supremo? La resa travestita da pace

Due mesi fa all’inizio dell’invasione apparve subito chiaro che la guerra avrebbe tirato fuori la sostanza delle idee e delle qualità umane delle persone. È ciò che è puntualmente accaduto. Lo spettacolo organizzato da Santoro e dai suoi amici in un teatro romano può essere preso come un esempio e una conferma. Tanti nomi importanti […]

DRAGHI: Dalla crisi di oggi al futuro dell’Europa

Pubblichiamo brani del discorso di Mario Draghi al Parlamento europeo il 3 maggio La guerra in Ucraina pone l’Unione Europea davanti a una delle più gravi crisi della sua storia. Una crisi che è insieme umanitaria, securitaria, energetica, economica. Le istituzioni che i nostri predecessori hanno costruito negli scorsi decenni hanno servito bene i cittadini […]

Il pacifismo di oggi che scivola nel putinismo

Famoso è il Teorema di Merton delle Profezie che si auto avverano cioè sono valide nelle loro conseguenze al di là delle intenzioni dei soggetti coinvolti. Da quando Putin ha invaso l’Ucraina i pacifisti di diversa estrazione hanno assunto posizioni che favoriscono l’iniziativa di Putin, gli creano un sostegno indiretto, lo aiutano nel suo folle […]

Il 1° maggio e gli altri giorni

Le celebrazioni sono necessarie. Quella del 1° maggio, festa del lavoro, lo è più di altre perché tocca l’attività fondamentale che tiene in piedi una società. Nella Costituzione il lavoro viene posto a fondamento della Repubblica ed è trattato in diversi articoli che fissano i principi ineludibili per il legislatore: innanzitutto il lavoro come diritto […]

Come la pensa Mattarella sulla guerra

Pubblichiamo brani dell’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa Il Consiglio d’Europa è figlio di quella spinta al multilateralismo che caratterizzò gli anni successivi al Secondo conflitto mondiale, insieme al sistema delle Nazioni Unite. Una spinta basata su una considerazione elementare: la collaborazione riduce la contrapposizione, contrasta la conflittualità, aumentando […]

La guerra in Ucraina ci riguarda

Nessuna tregua in Ucraina. Putin punta i suoi  missili sull’Europa. Il coinvolgimento Nato con l’invio di armi aumenta. La Russia comincia a tagliare il gas. Ce n’è abbastanza perché tra gli italiani crescano inquietudine e timore. L’immediato futuro si presenta incerto. Si avverte che in molti avanzano due semplici domande: cosa c’entriamo noi con la […]