Basta violenza sulle donne

La violenza sulle donne non è violenza generica, ma una forma specifica che nasce quasi sempre da relazioni affettive degenerate nelle quali l’uomo pensa di aver acquisito il controllo della donna con il diritto di punirla se trasgredisce le regole che le sono state imposte. La sottomissione che i violenti cercano è sempre prima psicologica e poi fisica. La volontà omicida nasce da questa ricerca di supremazia per la quale la maggiore forza fisica di un uomo non basta. Occorre la determinazione di uccidere per schiacciare chi si ribella. Di qui le aggressioni armate alle quali sarebbe difficile sfuggire per chiunque.

Alla base c’è un problema di cultura che affonda ancora le sue radici nel passato e che mette le donne in una posizione servente rispetto all’uomo. C’è anche un problema di educazione sentimentale nella quale tanti uomini rivelano un’estrema fragilità e ricorrono alla violenza perchè non sanno come usare il cervello. Si sentono e sono inferiori alle donne. Andrebbero aiutati a trovare un’identità diversa dalle quattro stupidaggini che confezionano uno stereotipo maschile illusorio per menti deboli.

In attesa che si emancipino qualcosa bisogna fare perché 109 donne uccise fino ad oggi nel 2021 sono un prezzo troppo alto al quale deve corrispondere un’azione repressiva più credibile

25 novembre 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.