La differenza tra David Sassoli e Berlusconi

Nello stesso giorno dei funerali di David Sassoli i partiti di centro destra hanno annunciato la candidatura di Silvio Berlusconi alla carica di Presidente della Repubblica. Una delle principali critiche che vengono fatte a questa candidatura è che il fondatore di Forza Italia nonché leader per molti anni del centro destra italiano sarebbe un uomo di parte. Critica errata perché anche David Sassoli era un uomo con una precisa caratterizzazione politica. Perché allora nessuno ha mai nemmeno pensato di rifiutare l’incarico istituzionale a David Sassoli per il quale, anzi, è stato unanimemente lodato mentre Berlusconi appare a tanti improponibile come Capo dello Stato?

La ragione è molto semplice: Sassoli da uomo di sinistra ha saputo farsi uomo delle istituzioni; Berlusconi ha provato per anni a usare le cariche istituzionali che ha rivestito per piegarle ai suoi interessi personali. Manca a lui la qualità che David Sassoli aveva e che tanti uomini e donne delle istituzioni che lo hanno preceduto o che sono in carica adesso a cominciare da Sergio Mattarella, hanno: il senso dello Stato. È una mancanza irrimediabile in un uomo di 85 anni che ha alle spalle decenni di lotta politica nonché trascorsi personali velati da mille sospetti. Ma questo è il candidato del centro destra

14 gennaio 2022

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.