Riaperture e rischi

Il ritorno alla normalità è in corso. Il covid non è scomparso e può far ammalare ancora tante persone. Il vaccino è l’unico modo per evitarlo, ma solo una minoranza nelle fasce di età tra 50 e 70 anni lo ha ricevuto e un 20% resta da vaccinare tra gli 80enni. Meglio, quindi, stare attenti. Decisivi sono sempre i comportamenti individuali perché la trasmissione virale è sempre uguale: con il respiro da persona a persona. Tra amici, in famiglia, tra parenti. Mascherina e distanziamento restano dunque necessari tra non vaccinati. Anche la ventilazione al chiuso lo sarebbe. In oltre un anno di pandemia le “autorità” non si sono nemmeno poste il problema per le aule scolastiche. Idem per i ristoranti dove non risulta siano stati installati sistemi di ventilazione adeguati. Questo sarebbe stato un investimento da far pagare allo Stato ben più urgente del superbonus per il risparmio energetico nelle villette.

Salvini avrebbe riaperto di più e prima. Ha ragione: lo sta dicendo dall’anno scorso. Da furbo quale è e confidando sulla labile memoria degli italiani, se ne è fregato del contagio e ha indossato la maschera della libertà. Tanto chi muore non vota

18 maggio 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.