Obbligo vaccinale o green pass? Entrambi

Sabato scorso si sono svolte le manifestazioni no vax e no green pass più affollate da quando è iniziata la pandemia. Come si sono svolte lo abbiamo visto nelle ore di filmati trasmessi da tutte le televisioni e dai siti di informazione. La polizia non è riuscita ad impedire le violenze e i gruppi organizzati dei fascisti hanno potuto invadere e distruggere la sede del principale sindacato italiano, la CGIL. Perché tanta aggressività da parte dei manifestanti (conniventi con i teppisti dato che mentre quelli colpivano gli altri restavano a guardare)?

Ce l’avevano con il green pass in un paese in cui probabilmente il 90% della popolazione over 12 ne è già in possesso. Si tratta quindi di una minoranza molto aggressiva di alcuni milioni di Italiani concentrati nelle fasce di età fra i 30 e i 60 anni che non vuole saperne di vaccinarsi. Approfittano di quell’80% di vaccinati che tiene a freno la pandemia. Urlano per difendere la loro libertà anche di diffondere il virus. A nulla vale che ogni tanto uno di loro muoia in terapia intensiva. Non capiscono e non imparano. Per loro ci vorrebbe l’obbligo vaccinale con sanzioni e controlli mantenendo il green pass

11 ottobre 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.